1. RH+ SS2015 teaser from Paolo Bischi on Vimeo.

  2. RH+ W2015 teaser from Paolo Bischi on Vimeo.

  3. Cold summer! →

  4. Waste Graphics - 1st Step: Analisys

    One month ago, I received a letter from the municipal services of waste of Florence. Into, I found some news about the new waste service, about the new waste container, and a really bad infographics (A3 format) made for understand how to use this new container for a good waste recycling. Here a picture about it.



    So, I spoke with some friends and finally I decided to make my own guide, and share it with people in florence and then with the municipal company, to make understand there is another way to make this things, not only the bad way. I don’t know who did this, and I don’t want to know how much he/she was paid for.

    I started to discover all the things about the waste cycle in this websites:  http://www.tornicomenuovo.it/  http://www.quadrifoglio.org/.

    I photographed the old and new containers:



    As you can see, all the informations are not so clear, the graphics and the adv are the worst I’ve ever seen in this kind of business, funny sometimes, but ugly and not functional for the clients.

    I’ve also found this, a complete guide about every kind of waste: 



    FAIL :

    • The F.A.Q. page. I thought to find some details or informations about ” put this - kind of waste - into this - kind of container -“, but I’ve found only a test about some funny “waste facts”. 
    • The A3 infographic and the App solution: ok, great, you give me an App and I’m appy. But it doesn’t work with oldest people. And with this A3 paper you can go worse! 
    • The container’s colors and the format.
    • The differentiation of the branding on every piece of paper. If you build some strategic operation like this, you have to stay close to the original brand identity and add some value. In this case he, she had a bad work. 

    WIN:

    • the Apple and Android App. It really help people to follow the new rules and you can see the opinions by the scores. As always, they could do a better work with the graphics stuff, it’s really distressing to look at it. 
    • the interactive PDF: it’s full of useful information, and simply to read. 

    Other news about this project soon! Stay connected! 

  5. Woodencycle - HER from Paolo Bischi on Vimeo.

    Promotional Video for the upcoming “HER” collection from Woodencycle.

    " WoodenCycle are sustainable, beautiful and technological bikes. We are in business to make the earth cleaner, greener, and more sustainable for future generations. We believe bikes are the best way of transportation and we believe that luxury is simplicity."
    woodencycle.com

    CREDITS:

    Video Directed by Paolo Bischi
    Assistant Director: Andrea Francesco Speziale
    Editing & Post Production: Paolo Bischi
    Voice Over: Niccolò Borgia & Stephanie Richa

    The woodencycle project

    WoodenCycle CEO: Lunk Jayanta
    VP & Designer: Caterina Falleni
    Fransiska Hadiwidjana - VP Technology
    Niki Tsuraya Yaumi - VP Operations

    Fashion Stylist: Stefano Fepa & Marco Fontanelli
    Photographer : Sara Pellegrino
    Hair & MakeUp : Marco Fontanelli
    Male Model: Alex Bellini
    Female Model: Grazia Angerame

    With the partecipation of:

    Alex Bellini - Alexbellini.com
    Hovding - hovding.com
    Sticko - Sticko.com
    Jawbone UP - jawbone.com/
    JilSander - jilsander.com
    Google Glass - Google

    Shooted with Canon C100 & Canon 7D
    Service: Moovie Milano

    Stock timelapse from: Videohive
    Music by: Marmoset Music - Artist: Amerin: All you need

  6. Sono italiano.
    Sì, hai presente quello che gesticola, quello che si mette, immancabilmente a chiacchierare davanti ai varchi d’accesso, quello che impreca per la coda al casello, quello che parla e ride ad alta voce, quello rumoroso, quello che discute e/o cerca di trattare con gli agenti per non prendere una multa? Ecco. Sono italiano. E mica l’ho scelto io. Sono quello con qualche conoscenza. Più o meno in ogni ambito. Sono quello che ha il copyright sul “Mamma mia”. Sono quello che dopo una settimana all’estero, la prima cosa che chiede arrivando in Italia è un Caffè (e la maiuscola non è casuale). Sono quello degli oroscopi, sono quello con una classe politica a dir poco imbarazzante. Sono quello della polemica. Sono quello che “Ci pensiamo poi”. Sono dalla nascita, un allenatore e un direttore d’orchestra. Sono quello che corteggia per indole. D’altronde ognuno ha delle debolezze. Io ne ho solo una: le debolezze. Sono il brillantone che offre da bere e c’ha le scarpe bucate. Sono quello che definiscono in tre parole mafia, pizza e mandolino. Se non fosse che, un mandolino, non l’ho mai visto dal vivo, un mafioso non lo conosco e la pizza la mangio tanto quanto ogni altra cosa. Sono italiano, amore mio. E mica l’ho scelto io. Ma se dovessi scegliere, in tutta onestà, sceglierei per ogni prossima vita possibile di esserlo ancora. Ti spiego perché.
    Quando dico sono italiano, molto prima di pensare a tutte le cose sopracitate mi vanto di Roma (e basterebbe per considerare ogni altra città una periferia mal messa), Venezia, Napoli, Milano,Torino, Firenze, Palermo, Catania e la Sicilia intera, Cagliari e la Sardegna intera, Genova, Bologna e… Aspetta. Perché ricordare tutta la bellezza d’un fiato fa perdere il respiro. Penso al vino. Quello buono davvero e non quelle spremute, che altrove, tentano di imitare in ogni modo non riuscendoci. Non c’è marketing che tenga di fronte alla sostanza. E ancora penso alla cucina. Sono italiano e potrei scegliere di mangiare una specialità ogni quattro chilometri. Sono italiano quando so sorridere di fronte alla sciagura. Quando prendo per il culo il destino. Quando l’orizzonte mi riempie gli occhi e non vorrei essere in nessun altro posto del mondo se non qui. Sono italiano quando ascolto l’opera e mi sento onorato. Quando l’inno si alza verso il cielo e qualcosa di me vola con lui. Sono italiano quando è domenica e suonano le campane, quando la primavera esplode e le colline sono in festa, quando è estate e il mare mi accoglie, quando è inverno, nevica ed ho il privilegio di vedere il capolavoro dei paesaggi. Sono italiano e mica l’ho scelto io. Ma ringrazio ogni giorno il caso che ha scelto per me, decidendo di farmi nascere qui. In mezzo a questa meraviglia piena di crepe. Su questa terra ferita ma ancora viva. Fra detti popolari e grandi scoperte scientifiche. Un fiume di vite incastrate nella miglior arte che l’umanità abbia mai potuto generare. Potrei diventare un medico, un avvocato, un falegname, un falsario, un calciatore, persino uno straniero ma prima di tutto, sono italiano. Non ho capito molto della vita e forse, non capirò neppure in futuro, ma un punto mi è chiaro: “L’unica cosa che una persona deve imparare davvero a fare è amare. Tutto il resto ne è una diretta conseguenza o un dettaglio trascurabile”. E questo, lasciatemelo dire, un italiano lo sa fare meglio di chiunque altro. Sono italiano quindi amo.

    — Andrea Bonomo (via inchiostroamaro)

  7. #Lastwork - Motion picture’s titles #terraditransito #paolomartino #cinecittà #amnestyitalia

    #Lastwork - Motion picture’s titles #terraditransito #paolomartino #cinecittà #amnestyitalia

  8. End #shooting! Thank you #moovie #milano for the assistance! #C100 #canon #atomosninja #manfrotto #arri #smartsystem

    End #shooting! Thank you #moovie #milano for the assistance! #C100 #canon #atomosninja #manfrotto #arri #smartsystem

  9. Today #shooting with #canon #C100 #atomosninja #slider #smartsystem @canon @smartsystem  (presso Milano)

    Today #shooting with #canon #C100 #atomosninja #slider #smartsystem @canon @smartsystem (presso Milano)

  10. Tra un viaggio e l’altro, si concludono lavori interessanti. #film #movie #titles #credits #paolobischi

    Tra un viaggio e l’altro, si concludono lavori interessanti. #film #movie #titles #credits #paolobischi

  11. 12 Marzo 2014

    3 note

    Rebloggato da
    laramsu

    laramsu:

Blue &White #snow #winter

    laramsu:

    Blue &White #snow #winter

  12. 12 Marzo 2014

    128 note

    Rebloggato da
    betype

    betype:

    Montio by Katatrad.

    Montio is a simple Humanist sans serif typeface with rounded corners. It’s a family of 4 fonts: 2 weights and their italics.

    Get it here: http://myfonts.us/o26kU0

  13. 12 Marzo 2014

    230 note

    Rebloggato da
    betype

    betype:

witandwhistle

    betype:

    witandwhistle

  14. Ora si ragiona! #gtx770 #geforce

    Ora si ragiona! #gtx770 #geforce

  15. betype:

    Campton: The new font from Rene Bieder.

    Rene Bieder the master designer behind Quandon, Gentona, Canaro and other lovely fonts, is launching a new geometrical Typeface derivated from Canaro: Campton.

    Campton is a simple sans serif with a geometric skeleton, based on the mid to early twentieth century visual trend of achieving neutrality. Although, there are a lot of typefaces focusing on similar principles, tries to find its niche in the field of anonymous typefaces by combining simplicity with a subtle friendliness. It is perfectly suited for graphic design application ranging from editorial and corporate design via web and interaction design through to product design.

    You can buy this font with 84% off here (you won’t regret it, is a very professional font the real cost is $250): http://myfonts.us/D48xEE